PROBLEMI DELLE GAMBE - Alterazioni posturali

Il peso del nostro corpo grava per intero sugli arti inferiori, di qui l'importanza che una corretta postura comporta per il benessere dell'arto inferiore e di tutto il corpo in generale.
Una postura corretta è data da una precisa interazione tra il sistema nervoso centrale e periferico e l'apparato muscolo-scheletrico. Il movimento degli arti inferiori mette in azione una fitta rete di muscoli, che partendo dal piede, prendono rapporto con la caviglia, il ginocchio, l'anca e la colonna vertebrale. Ecco perchè un appoggio al suolo scorretto si ripercuote su tutto l'arto inferiore, determinando stati patologici che possono andare dalla generica sintomatologia dolorosa delle gambe a quadri di gonfiore degli arti inferiori o a problemi più rilevanti che conducono a ripercussioni sul sistema vascolare e linfatico.
Il meccanismo del ritorno venoso può essere schematicamente ricondotto alla Suola Venosa di Lejars e alla Pompa Muscolare del Polpaccio, due meccanismi che concorrono all'arduo compito di consentire il ritorno venoso del piede verso il cuore, contro la forza di gravità.
alterazioni posturali
Qualunque variazione che modifichi questi meccanismi (alterazioni della pianta del piede, come il piede piatto, alterazioni del ginocchio, come il ginocchio varo o valgo, alterazioni dell'anca, come esiti di displasia congenita o artrosi acquisita), può favorire l'alterazione del ritorno venoso e concorrere ad un'insufficienza venosa di tipo "funzionale", vale a dire un'insufficienza non conseguente ad una malattia delle vene, ma piuttosto ad uno "stress" delle vene sane, causato dall'alterazione posturale. L'insufficienza venosa "funzionale" favorisce così la comparsa ed il progressivo incremento della stasi venosa con conseguente gonfiore delle gambe e, con il tempo, in taluni casi, l'insorgenza della malattia varicosa conclamata.


alterazioni posturali
In presenza di una postura non corretta il corpo può inoltre presentare una modificazione della distribuzione delle tensioni con alterazione della struttura portante (ossa e articolazioni), tale da mettere in evidenza la presenza di adiposità localizzate in precisi distretti corporei: ad esempio, uno stile di vita sedentario porterÀ ad un accumulo ed evidenziazione di grasso nella parte bassa del corpo. In questi casi, si renderà quindi necessario associare ad un programma di trattamento del problema "adiposità localizzata", un programma di rieducazione posturale finalizzato ad un miglior allineamento e miglior distribuzione delle forze.

Appare chiaro quindi come una postura equilibrata sia importante per un adeguato funzionamento dell'arto inferiore: un appoggio plantare scorretto comporta serie ripercussioni sulla crescita dell'adolescente, può portare ad una riduzione delle performance nello sportivo, così come, genericamente, alla comparsa di sintomatologia dolorosa muscolare, oltre a causare ed aggravare la patologia venosa e cellulitico-adiposa.
Da ciò nasce la necessità di diagnosi di eventuali vizi posturali, al fine di poter prevenire i suddetti quadri patologici. Così nei protocolli della Clinica delle Gambe è sempre inserita una valutazione dell'appoggio plantare e muscolo-scheletrica dell'arto inferiore al fine di evidenziare quei quadri che necessitino di una valutazione specialistica ortopedica e di eventuali approfondimenti diagnostici mirati.